Riportiamo la nota con la quale le avvocatesse che stanno seguendo il ricorso al TAR hanno comunicato l’esito del loro lavoro in Camera di Consiglio:
“Siamo liete di informarVi che, con l’ordinanza 239/2013, il TAR Piemonte, sezione II, “ritenuto che le circostanze evidenziate nel ricorso in rapporto all’attività svolta dall’Ospedale Evangelico Valdese, all’elevato numero degli interventi eseguiti ogni anno ed alle peculiari caratteristiche delle patologie trattate (neoplasie al seno) suggeriscano l’opportunità di disporre la sospensione del provvedimento impugnato in parte qua fino al 30.09.2013, così da consentire all’Amministrazione di riorganizzare e ricollocare in altre strutture le diverse attività ed i vari servizi assicurati fino ad ora dall’Ospedale Valdese e garantire nel frattempo alle pazienti la continuità e l’effettività dell’assistenza sanitaria”, ha accolto ai sensi di cui in motivazione l’istanza cautelare e, per l’effetto, ha sospeso fino al 30.09.2013 il provvedimento impugnato in relazione alla chiusura dell’Ospedale Evangelico Valdese al fine di consentire un graduale trasferimento del personale e dei servizi senza incidere sulla continuità nell’erogazione delle prestazioni, fissando per la trattazione del merito l’udienza pubblica del 12.02.2014.

Grazie ancora per l’impegno e la disponibilità.

La battaglia, naturalmente, continua”.

Silvia Cosentino – Anna Pelloso